Un blog al giorno

ATTACCHIAMO LE DIFESE SCHIERATE

I principi di base e due esercitazioni per imparare a superare i difensori avversari in base alla disposizione e all’atteggiamento tattico.

Se siamo in grado di costruire dal basso e sappiamo gestire efficacemente il possesso palla offensivo (vedi gli argomenti che abbiamo trattato nei post precedenti) abbiamo creato i presupposti per attaccare la linea difensiva avversaria. L’obiettivo principale è portare un nostro giocatore a puntarla palla al piede. Per fare in modo che la finalizzazione della manovra non sia frutto del caso, ma dell'abilità dei nostri giocatori ai quali dobbiamo insegnare a riconoscere le azioni da intraprendere in funzione dell’atteggiamento adottato dagli avversari.

 

UNA PREMESSA

Va rimarcato un concetto basilare: a ogni movimento della palla corrisponde quello di ogni singolo giocatore. Il calciatore “pensante” quindi è colui che riconosce, codifica il comportamento degli avversari e sa utilizzare gli strumenti che ha appreso negli allenamenti per agire di conseguenza. A prescindere dal numero di giocatori che compongono una linea difensiva, la prima lettura da fare, per la punta, consiste nel riconoscere se è alta o bassa. In pratica, nel verificare in quale zona del campo gli avversari iniziano a difendere.

 

LINEA DIFENSIVA ALTA

Una linea difensiva è molto alta se gioca sulla metà campo o vicino a essa, e l’atteggiamento di chi la compone sarà orientato a giocare sugli anticipi, cercando la riconquista immediata della palla. Lo spazio lasciato libero dietro i difensori è la profondità ed è la zona di campo che le nostre punte devono attaccare. In quest’ottica son due le capacità da allenare: la corsa in profondità senza palla (attenzione ai tempi e a non finire in fuorigioco) e gli inserimenti dei centrocampisti per i quali, in questo caso, le punte fungono da sponde.

 

LINEA DIFENSIVA BASSA

Una linea difensiva molto bassa (quattro difensori che scappano su palla scoperta per esempio) implica un atteggiamento orientato a stare compatti e a non concedere la profondità. Per farlo la linea arretra preventivamente rispetto all’azione avversaria ed esce in pressione solamente nei pressi dell’area di rigore o poco più avanti. Tendenzialmente questa è la scelta adottata quando si dispone di lenti e quindi prudenti perché devono essere in grado di assorbire palloni filtranti e lanci in profondità che altrimenti non riuscirebbero a gestire. Lo spazio lasciato libero da difese basse è quello che c'è tra la palla e l'inizio della linea avversaria. I due principali attacchi da adottare contro questo atteggiamento sono effettuati attraverso una corsa “a tagliare” centrale e a staccarsi dai difensori, o cercando di guadagnare il più velocemente possibile campo in modo da avvicinarsi all’area di rigore e crearsi l’opportunità del tiro dalla distanza.

 

DUE ESERCIZI PRATICI

Vi propongo ora due esercizi utili per insegnare ai propri giocatori offensivi come comportarsi contro difese alte e basse.

Esercizio 1: lavoro analitico per attaccare le linee alte e basse (clicca sull'immagine per aprirne la scheda completa)

Esercizio 2: esercitazione in situazione per attaccare linee alte e basse (clicca sull'immagine per aprirne la scheda completa)

LINEA DIFENSIVA APERTA

Una linea difensiva (alta o bassa) può essere aperta perché concede molto spazio tra i propri componenti, esempio tra centrale difensivo ed esterno basso o tra centrale difensivo e centrale laterale di una difesa a tre. Chi attacca, oltre alle soluzioni viste in precedenza, può aggredire anche quello spazio erroneamente lasciato scoperto.

 

LINEA DIFENSIVA CHIUSA O COMPATTA

Una linea difensiva compatta non concede passaggi filtranti centrali perché i suoi componenti tendono a giocare molto vicini l’un l’altro ma lascia spazio a giocate sugli esterni. È la disposizione più difficile da penetrare se non si hanno grandi individualità in attacco. Linee ben organizzate vanno fatte muovere per sbilanciarle o vanno attaccate cercando la superiorità numerica sugli esterni mediante sovrapposizioni e tagli. Se si hanno giocatori molto abili nell’uno contro uno si possono utilizzare anche giocate individuali finalizzate a creare la superiorità numerica.

 

CONCLUSIONI

Per insegnare ai giocatori a leggere una linea difensiva occorre partire dalle basi e cioè:

  • riconoscere uno spazio da occupare, da attaccare o da creare;
  • riconoscere dove può essere giocata la palla;
  • saper leggere la propria posizione in relazione a quella degli avversari e dei compagni e nel caso arrivi la palla scegliere se trasmetterla o condurla.

Scritto con la collaborazione di Mauro Coltrini – Leggi gli altri articoli del blog

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

IMPARA LA TECNICA DAI PROFESSIONISTI

Lunedì 10 Giugno 2019

Viale dello Sport, 00037 Segni (Roma)
Ore 09:00

IMPARIAMO A DOMINARE IL PALLONE

Lunedì 10 Giugno 2019

Campo Comunale di Casamarciano - Viale Giuseppe Verdi (Rione Gescal) - Nola
Ore 08:45

LA STRADA SCENDE IN CAMPO

Lunedì 17 Giugno 2019

STADIO OLMO FERRO - LOCALITÀ NATTA - CELLE LIGURE
Ore 08:30

IMPARIAMO UNA TECNICA FUNZIONALE

Lunedì 24 Giugno 2019

Via Tommaso Traetta 70 (Infernetto) 00124 Roma
Ore 08:30

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

CALCIO: ALLENIAMO I GIOCATORI A TROVARE SOLUZIONI

Sabato 6 Luglio 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 09:00

TECNICA, TEMPO E SPAZIO

Lunedì 8 Luglio 2019

Viale Stadio 23100 Sondrio (Campo Coni)
Ore 08:30

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN