Un blog al giorno

LO SPUNTINO DEL CALCIATORE

Cosa mangiare a scuola e in ufficio o come comportarsi quando si giocherà nel primo pomeriggio. Semplici indicazioni per nutrirsi correttamente e rendere al meglio.

L’ideale, per il corpo umano, è consumare più pasti, ridotti, a intervalli regolari. Lo spuntino diventa dunque essenziale per lo studente che finisce all’una e poi si allena nel primo pomeriggio. Così come per chi lavora in ufficio e prima di recarsi al campo dispone di un tempo minimo per assumere qualcosa che non potrà essere un pasto completo, che oltre tutto non sarebbe digeribile prima dell’impegno sportivo. Chi invece si allena nel tardo pomeriggio è corretto che assuma uno snack, per il discorso dei pasti regolari.

Se invece parliamo di partita e si svolge nel primo pomeriggio lo spuntino, verso le 11, diventa un pasto vero e proprio e ce ne occuperemo diffusamente nei prossimi post. In questo caso, comunque, posso anche bere un pasto sostitutivo, qualora la fretta non mi consenta una pastasciutta abbinata a un po’ di bresaola, scelta decisamente preferibile. Qualora, invece, l’incontro si svolga nel tardo pomeriggio o alla sera, come può accadere in un torneo, lo spuntino è utile ma deve restare tale.

 

QUALI CIBI MANGIARE

Per il dilettante che non dispone del tempo e delle strutture che supportano un professionista, puntiamo sul semplice. Un po’ di parmigiano, un frutto e un caffè o meglio un the caldo vanno benissimo. In alternativa, per idratarsi, è ovviamente indicata anche dell’acqua naturale. In alternativa, parlando di proteine, possiamo assumere uno yogurt con dei fiocchi integrali o un po’ di bresaola con del pane integrale, un frutto e un the caldo. È importante assumere acqua a temperatura ambiente o un the caldo perché la loro temperatura accelera i meccanismi della digestione, mentre il freddo può creare congestione. Posso assumere anche dei succhi di frutta naturali, senza zuccheri aggiunti. In pratica la classica spremuta o i centrifugati. 

Un the caldo, quando si consuma uno snack in ufficio, accelera la digestione.

UN CONSIGLIO PER I BAMBINI

Per i più piccoli vi propongo un’alternativa accattivante.  Preparate a casa una doppia fetta di pane integrale (che garantisce le fibre che perdo se non gradiscono la frutta) con la nutella che è ricca di grassi insaturi (i cosiddetti grassi buoni) e ha un basso indice glicemico e quindi permette, anche agli adulti, di non perdere in efficienza nelle ore successive. Ultima alternativa le barrette energetiche, anche in questo caso rigorosamente a basso indice glicemico.

 

COSA EVITARE

I cibi troppo ricchi di zuccheri o grassi. Pane e gorgonzola è buonissimo, ma richiede lunghi tempi di digestione.

 

UN CONSIGLIO

PER LE CALCIATRICI

Per la donna, che spesso ha carenza di ferro, lo snack con la bresaola è vantaggioso per assumere questo minerale, meglio ancora se abbinato a un succo d’arancia, ricco di vitamina C, che aiuta ad assorbire il ferro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

CALCIO, ALIMENTAZIONE E DIGESTIONE
CALCIO, ALIMENTAZIONE E DIGESTIONE
CALCIO: I CONSIGLI DEL NUTRIZIONISTA
CALCIO: I CONSIGLI DEL NUTRIZIONISTA
CALCIO E CAFFÈ: UN CONNUBIO VINCENTE?
CALCIO E CAFFÈ: UN CONNUBIO VINCENTE?
CALCIO E ALIMENTAZIONE, LE COMBINAZIONI VINCENTI
CALCIO E ALIMENTAZIONE, LE COMBINAZIONI VINCENTI

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN