Un blog al giorno

CALCIO: ESERCITIAMO I FONDAMENTALI

Le video esercitazioni per allenare, fin dalle fasce d’età più basse, un fondamentale fra i più efficaci in partita.

Una corretta progressione di lavoro per esercitare il colpo di testa prevede che si cominci con palloni leggeri che permettano di acquisire maggior sensibilità. I primi graduali step vanno affrontati tramite un lavoro individuale costituito da autopassaggi per poi progredire a trasmissioni con i compagni e le compagne. Aumentate il livello di difficoltà con l’ausilio di superfici instabili, marcature e contrasti fino ad arrivare alla vera e propria situazione di gioco.

In linea di massima possiamo dire che il pallone può essere colpito con qualsiasi parte della testa, purché si raggiunga l’obiettivo, ma entriamo insieme nel dettaglio.

 

“INCORNATA”: LE SUPERFICI UTILI D’IMPATTO

Se si colpisce con la parte centrale della fronte, si ha a che fare con una superficie larga quindi più precisa oltre che potente. Se si utilizza la parte laterale della fronte si ricerca velocità d’azione e imprevedibilità. Invece la parte superiore della testa viene sfruttata per colpire la palla all’indietro o “spizzarla”. Nel contesto reale di gioco il colpo di testa può essere offensivo, utile per effettuare un passaggio o un tiro in porta oppure difensivo per liberare la palla da una zona pericolosa, per vincere un duello aereo oppure per un appoggio al proprio portiere.

 

PREREQUISITI

  • Mobilità e flessibilità articolare
  • Stabilità ed equilibrio
  • Forza
  • Coordinazione generale
  • Controllo respirazione

CONSIGLI UTILI

  • Allenatevi a palleggiare con la testa, alternando a controlli stabilizzatori con altre superfici del corpo
  • Allenatevi a colpire dei bersagli sia direttamente sia in seguito a un rimbalzo
  • Non attendete mai da fermi
  • Esercitate un contromovimento per eludere un’eventuale marcatura
  • Quando eseguite il colpo di testa in elevazione e staccate a un piede effettuate il terzo tempo
  • Quando eseguite il colpo di testa in elevazione e staccate a due piedi impattate appena entrate nella fase di discesa.
  • Divertitevi a colpire in tuffo o in acrobazia su superfici morbide e non pericolose come l’acqua e la sabbia al mare o su dei tappetoni
  • ​Cercate di variare il più possibile la posizione di partenza, la traiettoria di arrivo della palla, il ritmo e la sequenza

​​Leggi gli altri articoli e guarda i video esercizi a cura di Gaia Missaglia

Si ringrazia Viola Brambilla dell’Fcf Como 2000, che si è prestata per le dimostrazioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE
CALCIO: LE ESERCITAZIONI DEI TOP MANAGER
CALCIO: LE ESERCITAZIONI DEI TOP MANAGER

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

CALCIO: ALLENIAMO I GIOCATORI A TROVARE SOLUZIONI

Sabato 6 Luglio 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 09:00

TECNICA, TEMPO E SPAZIO

Lunedì 8 Luglio 2019

Viale Stadio 23100 Sondrio (Campo Coni)
Ore 08:30

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN