Un blog al giorno

CALCIO: IL LAVORO SULLA CONDUZIONE PALLA

Altro obiettivo tecnico fondamentale da affrontare con i Pulcini è l’abilità di sapere mantenere il dominio del pallone in movimento.

 

Dopo il dominio palla in sé stesso il secondo passo importante per non dire fondamentale nella crescita del giovane calciatore è imparare la conduzione. È un fondamentale strettamente legato al precedente e una volta acquisito propedeutico alla trasmissione e alla ricezione. Per l'esecuzione degli esercizi proposti (vedi video di apertura), mi servo di una struttura formata da quadrati di cinque metri per lato posti uno adiacente all’altro in un’area di lavoro di venti metri di di larghezza e trenta di lunghezza. I ragazzi partono quattro alla volta ed eseguono diversi esercizi di guida e conduzione della palla (interno ed esterno piede, rullata, utilizzo di entrambi i piedi, esercizi di destrezza eseguendo finte in prossimità dei cinesini e dei birilli ed eseguendo frenate, cambi di senso e di direzione).

 

ABBIATE CURA E CORREGGETE LA PRECISIONE DEGLI ESERCIZI

L'aspetto coordinativo e la postura del corpo devono essere motivo di continuo stimolo e correzione per cercare di avere un gesto tecnico il più preciso possibile. Perché questa ricerca di “perfezione” del gesto? Perché successivamente con l'inserimento della trasmissione e della ricezione non ci sarà più da affrontare un rapporto con la palla di uno a uno: l'inserimento di un compagno e successivamente degli avversari, con tutte le variabili cognitive che comportano, renderà sempre meno possibile concentrarsi sul gesto.

 

QUANTO E QUANDO NELLA SEDUTA?

La durata e quando porre all’interno della seduta questo genere di esercitazioni varia a seconda dell’obiettivo che si vuole perseguire. Potrebbe ricoprire funzione di riscaldamento per un gruppo in cui i concetti di dominio e conduzione siano già ben acquisiti e quindi come attivazione. Dopo una fase di gioco questo potrebbe invece servire come ripasso di ciò che si è imparato. La durata consigliata è di 10/12 minuti a seconda della difficoltà della proposta.  Potrebbe essere utilizzata come parte centrale per un gruppo di Pulcini al primo piano in cui i concetti di dominio non siano ancora del tutto acquisiti in questo caso si possono sommare alla conduzione palla e alle ripetizioni prima a bassa intensità e poi aumentando. In questo caso si consigliano 15/20 di lavoro. Potrebbero essere inoltre usate anche al termine della lezione a bassa intensità per stabilizzare il battito cardiaco dopo la fase di gioco finale: in questo caso sono consigliati 5/6 minuti per poche ripetizioni.

 

Leggi gli altri post e guarda gli altri esercizi a cura di Gabriele Tosi

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN