Un blog al giorno

IL CALCIO CHE RAFFORZA L'AUTOSTIMA

Lo sport può essere una fondamentale valvola di sfogo per chi tende a reprimere e soffocare parte della propria personalità, in questo modo aiuta a stare meglio.

«Ancora non sono stato utilizzato, non posso sedermi neanche in panchina, seguo i miei compagni dalla tribuna ma faccio parte della “nazionale” di calcio di San Patrignano e sono al settimo cielo. Dopo un anno e mezzo di comunità non ho risolto del tutto i miei problemi di inserimento e di convivenza con gli altri ragazzi, ma da quando ho ricominciato ad allenarmi vedo tutto in modo diverso». Sono parole di Stefano, 19 anni. «Per me è un nuovo inizio, un po’ come quando sono entrato a San Patrignano. Non voglio fare gli stessi errori che ho fatto in altre occasioni quando ho cominciato qualcosa di nuovo e poi ho mollato. Il calcio l’ho sempre amato, fin da piccolo, è un mondo dove posso esprimermi senza filtri, qui annullo le mie paranoie. Sul campo ho imparato a stare bene con me stesso ad apprezzarmi senza pensare al giudizio degli altri. Per me è una grande conquista, in passato per non mostrarmi per quello che ero mi sono rifugiato nelle sostanze».

 

IL CALCIO CHE AIUTA A CAPIRSI, SAPERSI ACCETTARE E APPREZZARE

Anche mister Chianese ha notato dei passi in avanti da parte di Stefano. «È giovane – sottolinea – ha un carattere particolare e l’uso di sostanze ne ha amplificato alcuni aspetti ma ora non si nasconde più. Sono bastati gli allenamenti, si confronta con gli altri e questo non può che fargli bene, sia in campo sia nel suo percorso in comunità. Stefano ha legato con alcuni, si confida e fa spogliatoio». «Quando sono sul campo non mi nascondo. Quando gioco si verifica una specie di alchimia che mi permette di far uscire lati di me stesso che ripudiavo e che invece oggi inizio ad amare. Per molto tempo li ho soffocati sotto paranoie e tante, troppe domande. In campo ho grinta e non ho paura, giocare a calcio per me è istintivo, naturale. Vorrei affrontare anche la vita di tutti i giorni con questa energia». Ancora Marcello Chianese: «Il calcio in comunità è un percorso dentro il percorso, aiuta a capire chi sei veramente e dove puoi arrivare».

 

Leggi gli altri post a cura della comunità di San Patrignano 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN