Un blog al giorno

CALCIO: L'ALLENAMENTO DEI TOP CLUB

Una delle proposte utilizzate da Josè Mourinho nella sua seconda esperienza al Chelsea: si lavora su smarcamento e verticalizzazione con appoggio a muro.

Vi proponiamo un'esercitazione dello “special one” attribuitagli all'epoca del periodo del suo secondo mandato nel Chelsea. Una proposta semplice che ben si addice ai principi del calcio tipici dell'allenatore portoghese che in fase di possesso predilige come è noto cercare di verticalizzare nello spazio con efficacia e per farlo punta molto sugli smarcamenti preventivi.

 

POSSESSO CON SPONDE E APPOGGIO A MURO

All'interno di un quadrato (venti metri per lato) si gioca un tre contro tre, le due squadre hanno a disposizione due sponde ciascuna disposte all'esterno di lati opposti. Si ottiene un punto quando una sponda riesce a ricevere un passaggio dall'interno e giocare a muro su un terzo compagno fra quelli che sono dentro. Quando questi riceve palla deve obbligatoriamente cambiare direzione di gioco per cercare di impostare una stessa sequenza con la sponda sul lato opposto. Le due sponde non possono giocare fra di loro ed è ammessa la palla alta. I tocchi sono stabiliti dall'allenatore in funzione dell'abilità dei giocatori. Il focus dell'esercitazione verte su verticalizzazione, ricezione orientata in protezione dalla pressione avversaria, smarcamento e creazione dello scaglionamento ideale. 

 

PROPONETE I VOSTRI E SCARICATE QUELLI DI ALLFOOTBALL

Che tipo proposte utilizzate voi per questi obiettivi? Inviateci le vostre tramite il form che potete compilare al termine del testo o tramite il programma TrainMe Allfootball che vi consente anche di scaricare gratuitamente tutte le esercitazioni presenti in questa sezione dedicata alle proposte sul campo.Le più interessanti verranno pubblicate sul sito con le vostre considerazioni.

 

Guarda gli altri esercizi proposti dalla redazione, dai nostri esperti e dai lettori.

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SCARICA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN