Un blog al giorno

Tre contro uno per i movimenti offensivi codificati

FASCE D'ETA'

  • Attività agonistica, Prima squadra

    OBIETTIVI

  • TECNICO:
    Trasmissione

  • TATTICO INDIVIDUALE:
    Anticipo/Intercettamento

  • TATTICO COLLETTIVO:
    Profondità

PARAMETRI

  • NUMERO GIOCATORI: 4

DESCRIZIONE

  • Si gioca un tre contro uno a campo aperto, i giocatori partono a venti metri dal difensore che protegge una linea di dieci metri posizionata cinque metri alle sue spalle. Gli attaccanti devono tentare di oltrepassare la linea utilizzando le direttive codificate chiamate dall’allenatore (quadrato, triangolo, rombo). Il difensore si dovrà muovere di conseguenza, l’ampiezza della figura da visualizzare dovrà essere composta da lati di dieci metri, per il rombo tale lato sarà la diagonale orizzontale (vedi figura).

     

    DIRETTIVE CODIFICATE

    Quadrato. I tre attaccanti si devono muovere velocemente sviluppando un possesso palla orizzontale per cercare di oltrepassare la linea portandosi tutti e tre contemporaneamente nel quadrato, il difensore dovrà temporeggiare e cercare di intercettare un passaggio.

    Triangolo. Uno o entrambi gli attaccanti laterali penetrano nel triangolo attraverso i lati obliqui per giocare un due contro uno mentre il terzo rimarrà fuori in appoggio. È possibile utilizzare i blocchi. Il difensore deve inizialmente indurre gli avversari a effettuare almeno un blocco per poi intercettare il passaggio sul secondo attaccante laterale in entrata.

    Rombo. I due attaccanti laterali entrano velocemente e quasi contemporaneamente nella figura attraverso i due lati obliqui superiori per uscire in possesso palla attraverso quelli inferiori. la linea da difendere è la diagonale orizzontale. Si gioca quindi con due tagli veloci degli esterni e un passaggio filtrante del centrale che rimane fuori. Se il difensore intuisce a quale attaccante è indirizzato il passaggio va in marcatura su di lui altrimenti deve cercare l’intercetto.

     

    SVOLGIMENTO

    Per il “livello posseduto” (vedi prima parte del post) i giocatori eseguono nove azioni e tre chiamate per ogni possibile codice. La direttiva viene data al via e ogni azione ha una durata massima di dieci secondi dopodiché i giocatori ruotano e cambiano posizione di partenza. Per il “livello dimostrato” (vedi anche qui prima parte del post) vengono eseguite altre nove azioni con tre chiamate iniziali per ogni codice ma l’allenatore deve variare o confermare la chiamata entro i cinque secondi.

     

    PUNTEGGIO TEST

    Difensore: a) un punto per ogni azione ritardata oltre i dieci secondi o palla persa dagli attaccanti; b) due punti per ogni palla recuperata. Una penalità per ogni attaccante che varca la linea in possesso palla tra i 6” e i 10”, due penalità se lo fa sotto i 6”. Il test sarà superato con un punteggio minimo di cinque punti. Per gli attaccanti il punteggio sarà il medesimo ma per gli obiettivi invertiti rispetto al difensore. Legenda punteggi: tra 4 e 6 = 6, tra 7 e 9 = 7, tra 10 e 12 = 8, tra 13 e 15 = 9, tra 16 e 18 = 10. 

     

    Leggi l'intero articolo

Effettua il login o iscriviti per scaricare l'esercizio

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

CALCIO: ALLENIAMO I GIOCATORI A TROVARE SOLUZIONI

Sabato 6 Luglio 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 09:00

TECNICA, TEMPO E SPAZIO

Lunedì 8 Luglio 2019

Viale Stadio 23100 Sondrio (Campo Coni)
Ore 08:30

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN