Un blog al giorno

IL CALCIO COI PULCINI: LA CIRCOLAZIONE PALLA

Dopo avere imparato a gestire il pallone a livello individuale cominciamo a introdurre esercitazioni che prevedano la collaborazione semplice fra compagni.

l nostro viaggio per macrotappe all'interno del vasto mondo della categoria Pulcini continua con la circolazione della palla, lo step immediatamente successivo a quelli analizzati nei precedenti post. Le capacità di dominio, ricezione, trasmissione e guida vengono adesso utilizzate in esercitazioni che prevedono l'interazione con i compagni di squadra per far circolare il pallone in modo omogeneo e continuo. Se abbiamo lavorato bene su tutti gli obiettivi precedenti otterremo anche una circolazione di palla non solo “pulita” ma anche molto efficace perchè le cose principali sulle quali dovremo concentrarci saranno la postura del corpo, l'atteggiamento nella ricezione e i tempi di trasmissione. In queste proposte consiglio di inserire anche alcuni principi di smarcamento utilizzando i conetti come fossero avversari dai quali allontanarsi per ricevere la palla.

 

PRIMA ESERCITAZIONE

A guida palla per qualche metro poi passa a B il quale riceve dopo avere effettuato un movimento d'inganno (lungo – corto) considerando il conetto posto di fronte a lui come fosse l'avversario scarica il pallone. poi si apre all'esterno del cono riceve la palla di ritorno da A. controlla e trasmette a C. Questi guida sino al punto di partenza poi effettua una trasmissione a D in attesa di ripartire sul lato opposto. I bambini cambiano di posizione seguendo il passaggio effettuato. È importante verificare e osservare la corretta postura del corpo di B che invita il compagno da cui riceve ad aspettarsi un passaggio di ritorno, cosa che è anche indotta dal movimento lungo -  corto in profondità.

 

SECONDA ESERCITAZIONE

A guida palla per qualche metro poi passa a B il quale riceve dopo avere effettuato un movimento d'inganno (fuori dentro) fa capire ad A con la postura del corpo che non gli restituirà palla e invece segnala a D che il passaggio potrebbe avvenire nella sua direzione. Non appena B riceve per trasmettere a D, C parte verso il centro del rombo per raccogliere il passaggio di D sulla corsa, ricevuta palla la guida, la trasmette e si riparte dalla parte opposta.

 

CONCLUSIONI

In tutte e due le esercitazioni al termine di una ripetuta ci si scambia di posto secondo la sequenza 1-2 2-3 3-1). Fatele svolgere prima chiamando il movimento (corto lungo o fuori dentro) in modo che il tipo di passaggio di B e lo svolgimento dell'esercitazione siano guidati. Successivamente lasciate che i bambini leggano dalla postura del corpo di B il tipo di passaggio da effettuare e lo svolgimento dell'esercitazione. Infine lasciateli liberi di scegliere in completa autonomia quali movimenti effettuare.

 

Leggi gli altri post e guarda le esercitazioni a cura di Gabriele Tosi

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN