Un blog al giorno

ATTACCHIAMO AMPIEZZA E PROFONDITÀ

Come usare il metodo delle frammentazioni per giocare in verticale e sugli esterni a ridosso della trequarti avversaria, i principi e l’esercitazione base in video.

La ricerca di ampiezza e profondità sono i due principi cardine sui quali si basa lo sviluppo del gioco offensivo. Quando attacchiamo siamo maggiormente efficaci se gli spazi di manovra sono ampi, così come, per inverso, quando difendiamo siamo maggiormente efficaci se gli spazi di manovra avversari vengono ristretti. Da queste semplici considerazioni possiamo cogliere l’essenza di uno degli obiettivi tattici collettivi d’attacco: la creazione dello spazio.

Con la costruzione di gioco che parte dal rombo basso vista in un precedente post abbiamo mostrato come creare spazio “dietro” con l’intento di risucchiare avversari e incontrare minore densità nella zona nevralgica di gioco: la metà campo. Visto che tutte le frammentazioni lavorano già in ampiezza mediante il movimento molto largo sugli esterni da parte dei laterali, con quella che presentiamo in questo post andiamo alla ricerca di tempi e modi per guadagnare spazio in profondità. Per farlo dobbiamo conoscere il principio di palla scoperta e i comportamenti che la difesa può (o deve a seconda delle scelte del tecnico) adottare in questo tipo di situazione.

LA DIFESA SCAPPA? GUADAGNIAMO CAMPO

La palla scoperta è un segnale di pericolo per la squadra che difende perché l’avversario in possesso ha tempo e spazio a disposizione per giocare liberamente. Chi attacca si trova nelle migliori condizioni per effettuare movimenti di smarcamento ed è libero di eseguire combinazioni offensive predeterminate difficilmente leggibili dalla difesa. Chi si difende normalmente adotta atteggiamenti tattici ben precisi che consistono nell’indietreggiare verso la porta quando è in situazione di pericolo oppure di stringere le marcature e di andare in copertura quando si trova in superiorità numerica. Il movimento “a scappare” della difesa su palla scoperta detta il tempo a chi è in possesso palla per attaccare la profondità e quindi guadagnare spazio in avanti. È importante che i giocatori sappiano riconoscere questo tipo di situazione perché l’attacco dello spazio profondo, senza cadere nella trappola del fuorigioco, ha come obiettivo principale crearsi campo libero nella zona chiave della fase offensiva: la trequarti campo. Se la palla scoperta è un pericolo per la difesa quando costruiamo col rombo basso, a maggior ragione lo sarà in una zona vicina all’area di rigore avversaria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN