Un blog al giorno

COME CI ALLENIAMO IN VACANZA?

La stagione è finita. Tre facili test da fare per avere dei dati sui quali ripartire la prossima stagione e un programma di lavoro estivo per i calciatori, un semplice esempio con i consigli di Giorgio D’Urbano.

La stagione è finita, molti dei componenti della squadra si stanno cimentando nella miriade di tornei organizzati a frotte da oratori e società sportive. Quei tornei frenetici e carichi di adrenalina che tanto spaventano noi tecnici, preoccupati per l’incolumità dei nostri giocatori. Intanto le sedute di allenamento continuano con numero di partecipanti variabili fra assenti giustificati e qualche ragazzo nuovo che viene a curiosare interessato per la prossima stagione. Non avendo un vero e proprio obiettivo tecnico o tattico gli allenamenti si riducono a partitelle precedute da un po’ di messa in moto e della mobilità. Dato che fare un’ora e mezza di partita non ha senso perché alla lunga l’attenzione cala drasticamente propongo, a mo’ di riscaldamento, dei giochi a punti dove smarcamento, controllo e trasmissione la fanno da padroni. È un modo per consolidare alcuni fondamentali sui quali s’è lavorato tutto l’anno. Per cui tocchi limitati, opposizione semiattiva per favorire la circolazione del pallone e poi spesso e volentieri la regola dell’appoggio obbligatorio su terzo uomo. È vero che impedisce di fatto gli uno-due, ma in sede di riscaldamento attivo costringe i ragazzi a giocare più aperti (di testa e di fatto sul campo) oltre che a smarcarsi con celerità (qui sotto un esempio di esercitazione cliccate sull’immagine per aprire la scheda completa). Proposte che non raccontano niente di particolarmente nuovo o rivoluzionario e che tutti gli allenatori che leggeranno queste righe conoscono perfettamente, ma nella loro semplicità sono sempre utili.

Riscaldamento tecnico tramite un esercitazione sul possesso e gol in linea di meta

QUALI TEST PER I DILETTANTI?

Ho chiesto a Giorgio D’Urbano quali possibili test potrebbero essere utili fare per avere dei dati, anche molto elementari, su cui ripartire la prossima stagione, tenendo conto lo stato di dilettantismo assoluto del nostro livello. «Con i non professionisti farei un test di Cooper molto semplice – mi ha spiegato il preparatore atletico attualmente in forza allo Spartak Mosca -  Un test di sprint sui 20 metri e un Abalakov (il semplice salto da fermo N.d.R.). Test datati e banali ma sempre validi soprattutto se non si hanno mezzi a disposizione».

Clicca sull'immagine per leggere o scaricare il magazine

IL PROGRAMMINO DI LAVORO ESTIVO

Con lo sciogliete le righe arriva anche il momento di consegnare il programmino di lavoro per il mantenimento della condizione atletica in estate. Ritengo sia doveroso darlo, anche nei dilettanti, fermo restando che poi sta nell’intelligenza dell’atleta sforzarsi di farlo per non arrivare a inizio preparazione precampionato ed essere costretto a “soffrire” il doppio. Io propongo un programma di quattro settimane che prevede tre mini allenamenti per ognuna di esse con sedute di intensità progressiva. Quella che segue (immagine in fondo) è un’idea semplice (modificabile secondo le necessità dei singoli, il livello del campionato e l’età dei giocatori che si allena). Per la parte forza del tronco D’Urbano mi ha suggerito di inserire dei piegamenti sulle braccia (non li avevo previsti). Inoltre se non esistono patologie particolari mi ha consigliato di aggiungere dei balzi sul posto, tipo Cmj (quelli che si effettuano in contromovimento). Se non avete la minima idea di cosa proporre prendete spunto, e divertitevi a costruire un vostro programmino. Ultima indicazione del preparatore della nazionale di pallavolo: le fasi di recupero attivo non eseguiamole da statici piuttosto con della mobilità semplice, slanci e skip. Per ciò che riguarda il lavoro aerobico potete monitorarlo seguendo le indicazioni sul calcolo della Fc Max contenute nel magazine da noi realizzato (clicca sull'immagine a fianco).

Un esempio di programma di lavoro estivo per il calciatore, clicca sull'immagine per scaricarlo in formato pdf

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

IMPARA LA TECNICA DAI PROFESSIONISTI

Lunedì 10 Giugno 2019

Viale dello Sport, 00037 Segni (Roma)
Ore 09:00

IMPARIAMO A DOMINARE IL PALLONE

Lunedì 10 Giugno 2019

Campo Comunale di Casamarciano - Viale Giuseppe Verdi (Rione Gescal) - Nola
Ore 08:45

LA STRADA SCENDE IN CAMPO

Lunedì 17 Giugno 2019

STADIO OLMO FERRO - LOCALITÀ NATTA - CELLE LIGURE
Ore 08:30

IMPARIAMO UNA TECNICA FUNZIONALE

Lunedì 24 Giugno 2019

Via Tommaso Traetta 70 (Infernetto) 00124 Roma
Ore 08:30

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

CALCIO: ALLENIAMO I GIOCATORI A TROVARE SOLUZIONI

Sabato 6 Luglio 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 09:00

TECNICA, TEMPO E SPAZIO

Lunedì 8 Luglio 2019

Viale Stadio 23100 Sondrio (Campo Coni)
Ore 08:30

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN