Un blog al giorno

CALCIO: GLI SCHEMI SU PALLA INATTIVA

Consigli pratici per gli allenatori: lavoriamo in settimana affinché le soluzioni su calcio da fermo siano efficaci e utili.

Quali sono i segreti per essere efficaci nella preparazione e poi nell’esecuzione in partita degli schemi su palla ferma? Innanzitutto - parlo ai colleghi allenatori -, essere chiari quando si espongono alla squadra le soluzioni che si vogliono adottare. Per questo possono essere utilizzati vari sussidi didattici, in base alle possibilità di ognuno: lavagne, video ma, soprattutto, il lavoro sul campo, spiegando a ogni singolo componente impegnato nell’esercitazione i diversi movimenti, i tempi dell’attuazione e le difficoltà che si possono incontrare, senza mai tralasciare i dettagli.

 

PROVATE E RIPROVATE SUL CAMPO

Ricordatevi che il lavoro sul campo è ideale per provare quanto andrà riportato in situazione perché, per i giocatori, è esperienza da immagazzinare. Vi consiglio di non utilizzare un unico schema anche perché gli avversari, alla lunga, possono riconoscerlo e preparare le adeguate contromisure. Quindi, pensate a delle alternative, perché può bastare una piccola modifica per disorientare chi si difende. L’attacco agli spazi deve essere portato con determinazione da tutti i giocatori, non solo quelli coinvolti nella soluzione ideale, perché le traiettorie del pallone non sempre possono essere perfette. Occorre quindi essere pronti a eventuali “cambiamenti di programma”.

 

POCHE ALTERNATIVE MA EFFICACI

Di converso non esercitate troppi schemi, e men che meno complessi, perché i giocatori potrebbero non essere in grado di memorizzarli o comunque andare in confusione. Poche alternative ma concrete, ne bastano due o tre per partita, ben conosciute e applicate con efficacia. La quantità, in genere, non va di pari passo con la qualità. Piuttosto utilizzate piccole varianti sulla soluzione base e lasciate sempre uno spazio di discrezionalità ai giocatori. È importante, inoltre, valutare il momento migliore della settimana o della seduta per esercitarle, così da ottenere il giusto livello di attenzione e concentrazione richiesto da movimenti preordinati eseguiti da calciatori che possono essere, in partita, carichi di stanchezza e tensione.

 

ALCUNE PROPOSTE PRATICHE

Come anticipato nei precedenti post, vi lascio allora alcune soluzioni dalle quali prendere spunto per trovare la via della rete sui calci d’angolo. Un’arma che può risultare decisiva, a vostro favore, per l’esito finale delle partite. Queste prime due della serie sono pensate per attaccare le difese che si schierano a uomo.

 

 

CORNER SUL PRIMO PALO PROLUNGATO AL CENTRO

A batte il corner a cercare B che dopo un contromovimento si smarca davanti all’eventuale uomo posizionato a presidiare l’area piccola. B allunga la traiettoria dentro l’area del portiere. C si inserisce sul primo palo, D centralmente ed E sul secondo palo nel caso la parabola sia lunga. G ed F si inseriscono in area di rigore. Le aree cerchiate sono quelle di destinazione ideale del pallone.

SCHEMA CONTRO MARCATURA A UOMO CON DUE BLOCCHI

A batte il corner. B si muove nell’area piccola a fare azione di disturbo. C si inserisce sul primo palo partendo da dietro e sfruttando il blocco di D sul suo avversario. E si inserisce allo stesso modo da dietro, ma sul secondo palo sfruttando il blocco di F. G entra centralmente. Le aree cerchiate sono quelle di destinazione ideale del pallone.

Leggi gli altri post e guarda tutti gli esercizi sulle palle inattive a cura di Angelo Pereni

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN