Un blog al giorno

CALCIO: I SETTORI GIOVANILI NEGLI USA

La crescita dei talenti nella Fc Dallas passa dai valori umani prima che tecnici, dal responsabilizzare i ragazzi e dalla collaborazione con famiglia e scuola.

La seconda parte del reportage del nostro Simone Susio in visita presso l’esclusiva Youth Academy di calcio statunitense dell’Fc Dallas (la cui prima squadra milita nel massimo campionato statunitense) riparte dalle parole di Chris Heyden vice presidente del club (e allenatore della Under 14 in foto di copertina). «Crediamo nel calcio come strumento tecnico ed educativo. Sappiamo che non tutti i nostri ragazzi potranno arrivare in prima squadra, ma cerchiamo allo stesso tempo di dare loro le migliori opportunità per poter entrare al college o avviarli a una carriera lavorativa.»

 

FAMIGLIA E SCUOLA AL CENTRO DEL PROGETTO

«Crediamo in una cultura basata sull'attenzione al giovane calciatore basata su quattro pilastri:

  • rapporti con le famiglie;
  • impegno scolastico;
  • attenzione al proprio benessere e quindi alla nutrizione;
  • miglioramento tecnico.

l'Academy Staff Director, inoltre, seleziona allenatori adeguati alle rispettive fasce d'età, perché ogni categoria ha le sue necessità. Non abbiamo tecnici che mirano a fare carriera e diventare allenatori di prima squadra. Abbiamo tesserato e assunto coaches che credono in una cultura di calcio basata sul settore giovanile».

 

PER I RAGAZZI AUTONOMIA E AMPIA POSSIBILITÀ DI CONFRONTO

Cultura è un'altra parola che ho sentito pronunciare spesso al centro di allenamento: ho potuto constatare concretamente quanto sia radicata nell'educazione dei ragazzi e nella disponibilità degli allenatori (sempre cordiali e interessati al confronto in merito a tematiche tecniche). Ho apprezzato le modalità comunicative dei tecnici, poco autoritaristici, molto attenti a osservare e portati a dare responsabilità e autonomia ai giocatori. Ogni seduta di allenamento sembra un esame per… diventare grandi. «Si è vero cerchiamo di stimolare il confronto tra pari perché crediamo a una società educante. Il calcio è nato ed è cresciuto in strada e nei cortili, gli educatori erano prima di tutto i nostri pari, i quali ti insegnavano le regole di convivenza nelle dinamiche di gruppo e il gioco. Per tale motivo, per esempio, incentiviamo gli scambi di giocatori fra gruppi di età vicina e cerchiamo di far vivere lo spogliatoio anche tra categorie miste. Anche i giocatori della prima squadra partecipano al progetto sono i modelli ai quali i giovani fanno riferimento.»

 

COMBINAZIONE PER LA RIFINITURA IN ZONA TIRO

Sequenza di passaggi a quattro giocatori per arrivare al tiro in porta dopo una rifinitura nella zona evidenziata. A inizia la sequenza e la conclude col tiro in porta. Regole: a) l’esecuzione avviene a due tocchi con controllo sempre orientato alla giocata successiva; b) ogni giocatore prende il posto di quello a cui ha passato palla; c) si esegue senza opposizione oppure con l’opposizione di due difensori a formare un quattro contro due; d) B riceve dopo avere effettuato un contromovimento.

 

Fine seconda parte – vai alla prima parteleggi le altre interviste a cura della redazione di Allfootball

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN