Un blog al giorno

UNO CONTRO UNO: DIFENDO PALLA E SCARICO

Parte la progressione di video lezioni dedicate alla tattica individuale: alleniamo l’attaccante a proteggere il pallone e il difensore ad accorciare con efficacia.

Clicca sull'immagine per aprire la scheda completa dell'esercizio

Il cammino che ci guiderà attraverso i segreti della tattica individuale inizia con una progressione didattica sul principio della difesa della palla. Il primo step in fase offensiva – i comportamenti dell’attaccante – è dedicato all’allenamento della capacità di controllare il pallone spalle alla porta in presenza dell’avversario. Assieme possiamo allenare anche la fase difensiva: il difensore deve accorciare sulla punta, senza concedere appoggi, in modo da non fornire punti di riferimento se l’avversario si gira per cercare la porta. Questo lavoro ritmico di tattica individuale (classificabile nella tipologia B2 secondo il Metodo Castello di Massimo De Paoli) è pensato per automatizzare i corretti comportamenti dell’attaccante sul primo controllo e l’eventuale contatto col difensore. Nel secondo step – cui saranno dedicati i prossimi post – vedremo in progressione:

  • difesa della palla in presenza della porta associata al dribbling per ciò che riguarda le punte;
  • marcamento e presa di posizione per ciò che concerne i corretti comportamenti tattici del difensore.

L’ESERCITAZIONE IN VIDEO

La proposta che vedete in apertura di post non prevede la presenza della porta. I giocatori esterni trasmettono la palla ai due centrali che, alternativamente, la ricevono con il compito di difenderla. Una volta in possesso, proteggono la palla e la scaricano. L’esercitazione si svolge a destra e a sinistra ritmicamente, la distanza da predisporre fra chi appoggia e chi lavora deve essere pensata in funzione della fascia d’età con la quale si sta operando. Più i ragazzi sono giovani più piccola sarà l’area di lavoro. Ogni tre minuti le coppie si scambiano il ruolo.

 

Scopri il prossimo appuntamento con Andrea Cristi 

 

 

I PRINCIPI DA RISPETTARE PER SAPER CORREGGERE 

Primo controllo: il piede più distante dall’avversario controlla la palla utilizzando l’esterno collo.

La protezione della palla: il giocatore che riceve deve utilizzare il corpo come ostacolo fra sé e l’avversario a protezione della palla.

La gestione del contatto corpo a corpo: l’attaccante deve cercare il contatto col difensore con la mano o con il gomito appoggiato al petto. Il difensore, invece, stringe la marcatura sino al primo controllo, poi si deve staccare arretrando il necessario per non concedere appoggi.

Lo scarico sul compagno: l’attaccante dopo aver ricevuto palla e averla difesa la deve restituire al compagno con l’interno dell'altro piede.

Clicca e scopri tutte le video lezioni di Allfootball

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

CALCIO: ALLENIAMO I GIOCATORI A TROVARE SOLUZIONI

Sabato 6 Luglio 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 09:00

TECNICA, TEMPO E SPAZIO

Lunedì 8 Luglio 2019

Viale Stadio 23100 Sondrio (Campo Coni)
Ore 08:30

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN