Un blog al giorno

CALCIO E GIOVANI, LAVORIAMO SUBITO IN MODO INTEGRATO

Molti tecnici allenano in modo distinto tecnica, tattica, parte fisica e quella psicologica. Esempi di attività che vanno in direzione opposta e perché adottarli.

Troppo spesso noi allenatori ci sentiamo e ci riteniamo ottimi insegnanti dimenticando che l’apprendimento avviene grazie a una motivazione intrinseca: un elevato tempo trascorso nella pratica intenzionale di una determinata attività e la possibilità di immergersi all’interno del contesto specifico senza separare e dividere. Mi spiego meglio: leggere un libro in inglese, per esempio, non è sufficiente per imparare a conversare nella stessa lingua, né tantomeno è abbastanza guardare un film in versione anglosassone. Sia la lettura sia la comprensione audiovisiva però sono elementi che ci aiutano a migliorare la capacità di conversare. Solo un’immersione completa all’interno di un contesto specifico dove queste tre competenze linguistiche interagiscono fra loro, può favorire un vero e proprio apprendimento. L’ambiente circostante stimola la nascita e la stabilità delle sinapsi fra neuroni con differenti funzionalità neuro linguistiche le quali generano un cambiamento nel comportamento delle persone.

 

IMPARARE A GIOCARE È COME APPRENDERE UNA LINGUA

Detto ciò l’obiettivo di noi allenatori è creare un cambiamento nel comportamento dei nostri giocatori e quello che autorevoli esperti sostengono con convinzione è che imparare a giocare a calcio è molto simile ad apprendere una lingua. Ora fate riferimento alla vostra esperienza. Provate a pensare a come vi siete avvicinati a una lingua appresa: avete prima letto, scritto, conversato o è stato un “bombardamento” contestuale delle tre azioni? Prima di rispondere fate attenzione a non confondere “ricevere un insegnamento” con “apprendere”. Risposto? Bene. A questo punto, una seconda domanda sorge spontanea: se per apprendere un nuovo comportamento è necessario un “bombardamento” contestuale ricco di interazioni retro attive fra gli elementi del calcio e i giocatori, perché nella preparazione precampionato in molti alleniamo in modo isolato le quattro dimensioni (tattica, tecnica, condizionale e psicologica) del gioco? Se l’obiettivo dell’allenamento è favorire un cambiamento nel comportamento tattico in relazione al modo di giocare della squadra, non è forse più utile allenare le quattro dimensioni in relazione al modello di gioco? La preparazione fisica precampionato dovrebbe essere sostituita da una preparazione sistemica nella quale il modello di gioco definisce le linee guida. Fin dalla prima settimana i giocatori devono essere immersi in esercitazioni individuali, settoriali, di gruppo e collettive alla base dell’identità tattica della squadra.

 

DUE PROPOSTE PRATICHE

Vi lascio un esempio di come intervenire sulla dimensione condizionale durante una partita (in particolare dell’elemento di resistenza al ritmo di gioco) specifica a un modello di gioco. L'esercitazione e la sua variante hanno le seguenti caratteristiche:

  • l’obiettivo è fare più gol della squadra avversaria;

  • si gioca sei contro sei più un jolly (sistema di gioco iniziale 3-j-2-1);

  • l'area è divisa in tre settori più ampi che profondi;

  • esistono due portine da attaccare per entrambe le squadre.

 

ESERCITAZIONE BASE

L’esercitazione base ha come regole:

  • rispettare lo scaglionamento offerto dai settori (almeno un giocatore di ciascuna squadra per settore);

  • concedere la possibilità di creare una superiorità numerica nell’ultimo settore (quello di finalizzazione), da un uno contro tre a favore della difesa potrebbe crearsi un quattro contro tre per la squadra in possesso della palla (figura 1).

Figura 1

LA VARIANTE

Quando il pallone si trova nell’ultimo settore (quello di finalizzazione) la superiorità numerica può essere data dai due esterni della prima linea e da un giocatore della seconda linea che potrà entrare solo dopo che gli altri due lo hanno fatto a loro volta (figura 2). 

Figura 2

Questa regola permette di allenare la capacità di ripetere attività ad alta intensità con gli esterni (ad esempio i terzini) e gli interni, sia nel momento offensivo per rispettare il principio di penetrazione, sia nel momento difensivo poiché dovranno ripiegare per sopperire all’inferiorità numerica nel secondo settore. Tutto questo accade rispettando la complessità del gioco, poiché sono presenti incertezza, imprevedibilità, tempi e spazi sempre differenti e una continua relazione di cooperazione e opposizione.

 

A cura di Gianluigi Ghia

Leggi gli altri articoli e guarda gli altri esercizi a cura di Christian Botturi e i suoi collaboratori

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
UNA GUIDA PER CHI ALLENA SUI CAMPI ARTIFICIALI
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
I GIOCHI MOTORI PER LA SCUOLA CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO

IMPARA LA TECNICA DAI PROFESSIONISTI

Lunedì 10 Giugno 2019

Viale dello Sport, 00037 Segni (Roma)
Ore 09:00

IMPARIAMO A DOMINARE IL PALLONE

Lunedì 10 Giugno 2019

Campo Comunale di Casamarciano - Viale Giuseppe Verdi (Rione Gescal) - Nola
Ore 08:45

LA STRADA SCENDE IN CAMPO

Lunedì 17 Giugno 2019

STADIO OLMO FERRO - LOCALITÀ NATTA - CELLE LIGURE
Ore 08:30

IMPARIAMO UNA TECNICA FUNZIONALE

Lunedì 24 Giugno 2019

Via Tommaso Traetta 70 (Infernetto) 00124 Roma
Ore 08:30

IMPARA A VALORIZZARE LE TUE DOTI DI CALCIATORE

Domenica 30 Giugno 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 15:00

CALCIO: ALLENIAMO I GIOCATORI A TROVARE SOLUZIONI

Sabato 6 Luglio 2019

Via Campo Sportivo 9 - 28047 Oleggio (Novara)
Ore 09:00

TECNICA, TEMPO E SPAZIO

Lunedì 8 Luglio 2019

Viale Stadio 23100 Sondrio (Campo Coni)
Ore 08:30

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN