Un blog al giorno

IMPARIAMO IL PASSO INCROCIATO

Un gesto tecnico motorio fondamentale del portiere vincente. Come e quando si esegue, i consigli e le esercitazioni.

Dopo il passo accostato, analizziamo un altro tipo di spostamento, fondamentale, che deve far parte del bagaglio tecnico individuale di un buon portiere. Si tratta del passo incrociato. Viene utilizzato quando lo spostamento da affrontare è lungo, poiché la corsa, in questo modo, è più performante. La definizione di passo incrociato deriva dal caratteristico movimento dell’arto opposto alla direzione di corsa che va a incrociare col suo omologo.

 

QUANDO INCROCIO?

L’utilizzo e la dinamica del passo incrociato dipendono sempre dal tipo di azione che il portiere è chiamato a effettuare e dalla direzione che dovrà prendere. Questo tipo di corsa viene sfruttata per gli spostamenti effettuati non in direzione frontale. Quando, per esempio, bisogna recuperare la posizione corretta su un cambio di gioco avversario o quando è finalizzato a un gesto tecnico come un tuffo o un’uscita alta. La corsa incrociata può essere continua o essere utilizzata solo per il primo spostamento. Dipende da che tipo di angolo si crea tra la posizione di partenza e quella di arrivo, una volta effettuato lo spostamento. Di solito, se l’angolo è molto piccolo e cioè lo spostamento è quasi laterale, l’arto che si muove per primo, per incrociare l’omologo, è quello opposto alla direzione di corsa. Al contrario, se l’angolo è molto grande o la corsa è all’indietro (come ad esempio su una palla che ci sta scavalcando) occorre prima orientare l’arto sul lato della direzione di corsa per fornire allo spostamento la direzione adeguata (nella foto la sequenza corretta).

LE ESERCITAZIONI

Di seguito, le indicazioni per la corretta esecuzione dei semplici esercizi mostrati nel video di apertura. Si ringrazia Federico Notarbartolo dell’Fc Lugano per essersi prestato nelle dimostrazioni.

 

Primo esercizio: il portiere si posiziona tra due cinesini posti a una distanza di un metro l’uno dall’altro ed effettua una presa bassa dopo aver realizzato uno spostamento diagonale e aver superato un over con l’arto opposto alla direzione di corsa. La partenza avviene assieme al movimento del pallone. Varianti a questo esercizio possono essere inserite chiedendo all’allievo di effettuare un gesto tecnico, ad esempio un uscita alta o un tuffo.

 

Secondo esercizio: il portiere si posiziona in modo corretto su una palla posta in diagonale rispetto alla porta. Al via dell’allenatore, corregge la sua posizione effettuando un passo incrociato per poi eseguire un tuffo.

 

Terzo esercizio: il portiere si posiziona in modo corretto su una palla posta frontalmente all’esterno dell’area di rigore. Al via dell’allenatore, recupera la posizione su una palla diagonale all’interno dell’area ed esegue la parata.

 

CONSIGLI E CORREZIONI

Il piede perno, in questo tipo di spostamento, è quello posto sul lato in cui arriva il tiro e deve posizionarsi sul primo appoggio con la punta orientata, mentre quello opposto incrocia. Per utilizzare al meglio il piede perno la distanza fra i due appoggi, quindi la lunghezza del passo, deve essere media. In questo modo, si ottiene una fase di caricamento ideale e, sfruttando lo slancio dell’incrocio con l’opposto, uno spostamento più efficace.

Una curiosità. Nel post precedente, abbiamo suggerito come il passo accostato debba essere utilizzato, di norma, per spostamenti brevi, mentre per quelli più lunghi venga utilizzato l’incrociato. Questa è la regola generale, ma vero è che corsa e traslocamenti sono aspetti motori prima che tecnici, e quindi dipendono anche dalle caratteristiche del singolo. Spesso portieri molto evoluti tecnicamente sono performanti pur incrociando su tragitti brevi.

Articolo a cura di Andrea Pasquot, immagine di copertina Roberto Casati

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

IL RAPPORTO ALLENATORE SQUADRA NEL CALCIO
IL RAPPORTO ALLENATORE SQUADRA NEL CALCIO
CALCIO: PORTIERI E GUIDA DELLA DIFESA
CALCIO: PORTIERI E GUIDA DELLA DIFESA
CALCIO: PORTIERI, POSTURE E GUIDA DELLA DIFESA
CALCIO: PORTIERI, POSTURE E GUIDA DELLA DIFESA
CALCIO E PORTIERI: LE PUNIZIONI DIRETTE
CALCIO E PORTIERI: LE PUNIZIONI DIRETTE

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN