Un blog al giorno

CALCIO: L’IGIENE NELLO SPOGLIATOIO

La partita del calciatore fuori dal campo: consigli per evitare funghi e batteri, che possono avere conseguenze negative sulla salute e quindi sulla performance.

Partiamo da un concetto: non siete voi a pulire lo spogliatoio, quindi da esterni non potrete mai avere la certezza che vi sia garantita l’igiene con l’utilizzo di detergenti disinfettanti contro i funghi e i batteri e non tossici. Detto questo, il calciatore o il genitore di un piccolo giocatore può assumere comportamenti adatti a evitare problemi.
 

MAI A PIEDI NUDI
La prima cosa da fare è calzare ciabatte con una suola di un certo spessore. Evitate le infradito, che spesso hanno una gomma così sottile da non garantire la massima protezione. Perché mai ai piedi nudi? In uno spogliatoio la presenza di funghi – uno su tutti quello che nasce tra le dita e che, non a caso, è definito il piede dell’atleta – non è poi così rara.
 

SOTTO LA DOCCIA
Nello sport in generale non c’è la cultura del lavarsi al campo subito dopo l’allenamento: ci si cambia, si va casa e solo a quel punto si fa la doccia. Al contrario, è sempre meglio lavarsi al campo. Oltre tutto, dà diversi vantaggi. Per esempio, posso essermi ferito la pelle e magari nella ferita è entrata un po’ di terra. Sciacquandomi subito, utilizzando saponi neutri o acidi, disinfetto la parte sfuggendo alle spiacevoli conseguenze del caso. Anche sotto la doccia non dimenticate di indossare le ciabatte. Asciugatevi bene ed eventualmente portatevi una seconda salvietta (meglio se con uno spessore maggiore) da usare come tappetino, così da evitare il contatto con il pavimento dello spogliatoio, quasi sempre bagnato e quindi terreno fertile per la crescita dei funghi.
 

CAPELLI ASCIUTTI MA…
Soprattutto d’inverno non tralasciate di asciugarvi i capelli, facendo però molta attenzione nell’utilizzo del phon. Ovviamente non richiedono alcuna particolare cautela i modelli “a tubo” di plastica o quelli a muro. Nel caso in cui invece si debba ricorrere al classico phon, non dimenticate mai le ciabatte. Nella stagione fredda, coprite comunque la testa con un cappello.
 

IN CASO DI FUNGO O VERRUCA
Sia il fungo sia la verruca possono essere “scoperti” esaminando semplicemente il piede. Di solito il fungo è interdigitale, rende la pelle bianca e squamata. Il consiglio è quello di rivolgersi a un medico di base, che vi suggerirà la pomata giusta. Si guarisce in una quindicina di giorni. In caso di verruca, consultate direttamente un dermatologo, che deciderà se toccarla con sostanze particolari o se sradicarla con un piccolo intervento chirurgico.
Leggi gli altri post a cura del dottor Tavana

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

LE DINAMICHE DI GRUPPO NEL CALCIO
LE DINAMICHE DI GRUPPO NEL CALCIO
AIUTIAMO I PICCOLI CALCIATORI A CRESCERE
AIUTIAMO I PICCOLI CALCIATORI A CRESCERE
NON PROTEGGETE TROPPO I PICCOLI CALCIATORI
NON PROTEGGETE TROPPO I PICCOLI CALCIATORI
LA PASTA È AMICA DEL CALCIATORE?
LA PASTA È AMICA DEL CALCIATORE?

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN