Un blog al giorno

SIAMO IN GRADO DI FARLO?

…e farlo fare. E correggerlo. E motivare a farlo. Perché altrimenti a cosa servono gli esercizi proposti. È quindi utile acquistare programmi che non sono in grado di applicare? O devo prima migliorare me stesso?

Spesso leggo interessanti e accanite discussione sui social riguardo a questa o quella metodologia, piuttosto che sull’opportunità o meno di utilizzare lo stretching, se sia meglio statico o dinamico, e così via. Tutto molto giusto, ma poi quando osservo il lavoro del calciatore, a qualunque livello, mi accorgo che l’esecuzione degli esercizi è spesso scadente:

  • per mancanza di spiegazione e dimostrazione;
  • per carenza di attenzione;
  • per la fretta di fare tanto in poco tempo.

In realtà, questa elencazione potrebbe proseguire, ma ciò che mi colpisce maggiormente e la pressoché costante mancanza d’intervento e correzione da parte degli staff tecnici… anche in questo a caso a qualunque livello. In pratica, constato una sorta di atteggiamento autoassolvente: “Io faccio il possibile, propongo il meglio, ma se poi il calciatore non s’impegna non ho il tempo (o forse la capacità?) necessario per intervenire. E quindi, con buona pace di tutti, in molti casi prima studio, mi documento e sostengo con forza le mie convinzioni… per poi arrendermi di fronte alla mia incapacità di trasmetterle al giocatore. E, sempre a qualunque livello, non investo quasi mai del tempo per accrescere la mia capacita di:

  • trasmettere le competenze acquisite;
  • motivare i giocatori;
  • aumentarne la consapevolezza;
  • coinvolgerli grazie a precisi obiettivi.

L'importanza del dialogo tra il calciatore e chi lo allena.

L’elenco, anche in questo caso, potrebbe proseguire, ma delego il compito a Daniela Oriandi, Isabella Gasperini e Roberto Mauri (i nostri psicologi, che sono più competenti di me in materia).

Eppure, misteriosamente, mentre continuo a spendere tempo nel cercare di accrescere le mie competenze tecnico-tattiche e sono pronto a sostenere con forza l’importanza del lavoro SOLO con la palla… poi mi arrendo di fronte a quasi ineluttabili esecuzioni precarie o insufficienti. In questo caso, forse, perché non ho la capacità di correggere? O semplicemente perché non c’è tempo? O forse perché per rincorrere la moda del momento non mi rendo conto che la disomogeneità del gruppo non mi permette di raggiungere gli obiettivi dell’esercitazione? O?

A questo punto s’impone un quesito: “È utile fare tanto e spesso male o maluccio o sarebbe meglio fare poche cose fatte bene, anche grazie alla mia capacità di spiegarle, dimostrarle e motivare i giocatori a perseguire un miglioramento?”. E quindi, ancora peggio, a cosa serve acquistare programmi preconfezionati, da chi non ha mai visto la mia squadra e non conosce i miei giocatori, se poi non sono in grado di applicarli?

Ecco perché proponiamo prove e test, nella sezione “Che giocatore sei?” per stimolare il giocatore e il tecnico a valutare qualità e progressi. Per promuovere la conoscenza e la condivisione dei dati (tra staff e giocatore). Quasi sempre, il calciatore è uno studente che non viene mai “interrogato”. Si valuta tutto con il proprio occhio, e poi non si spiega e non si indica la strada del miglioramento perché non si è in grado di farlo o non si ha tempo e voglia di farlo.

Abituiamoci invece a porre obiettivi, indicare la strada per raggiungerli, per poi valutare assieme i progressi, rendendo consapevole il giocatore dell’importanza di quanto si sta facendo e dei motivi che dovrebbero spingerlo a farlo correttamente. Buon lavoro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
LA MOBILITÀ GENERALE NEL CALCIO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO, GIOCHI DI POSIZIONE E ALLENAMENTO
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE
CALCIO GIOVANILE, IL GIOCO DEL MAGO COLORE
CALCIO: LE ESERCITAZIONI DEI TOP MANAGER
CALCIO: LE ESERCITAZIONI DEI TOP MANAGER

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN