Un blog al giorno

ALLUNGHIAMOCI CON LA REGISTRAZIONE NEUROMUSCOLARE

Stretching sì! Stretching no! Ecco una semplice proposta e utili consigli per eseguire un controllo della muscolatura del calciatore e verificarne condizione ed elasticità.

Un aspetto della preparazione fisica del calciatore molto discusso e controverso è l’allungamento muscolare o stretching. Alcuni lo ritengono una metodica di allenamento passata di moda e addirittura dannosa per le prestazioni del calciatore, mentre per altri è la panacea di ogni male e andrebbe inserito in ogni seduta. Molto probabilmente la verità sta nel mezzo e andrebbe analizzata situazione per situazione (clicca e leggi una post di Roberto De Bellis). Ecco una proposta per voi.

 

LA REGISTRAZIONE NEUROMUSCOLARE

Come ogni esercitazione che vuole migliorare la prestazione del calciatore, anche quella di allungamento muscolare deve essere proposta con un metodo che sia in linea con i principi della fisiologia. Tutti gli esercizi devono essere eseguiti quando la temperatura del corpo è sufficientemente alta da garantire l’elasticità muscolare e tendinea. Se lo scopo è quello di effettuare una registrazione neuro muscolare, la durata di ogni allungamento non deve oltrepassare i 10 secondi. La richiesta è quella di arrivare al massimo allungamento del muscolo in maniera consapevole, con lo scopo di percepirlo e registrarlo. Il calciatore deve diventare protagonista dell’esercitazione e per questo è più corretto didatticamente proporre sempre gli stessi esercizi nello stesso ordine per memorizzare sequenza e sensazioni. I lavori di allungamento statico devono essere svolti prima di quelli di tipo dinamico, in questo modo si garantisce maggiore sicurezza e una più corretta progressione didattica.

CONCENTRAZIONE E ATTENZIONE

Molto spesso gli allenatori, per non tenere fermi i giocatori non coinvolti attivamente nella seduta li invitano a svolgere esercizi di allungamento. Questo modo di operare è molto diseducativo perché non aiuta a percepire l’esercizio come importante, con la conseguenza che lo stesso viene eseguito male e con scarsa concentrazione. L’attenzione alla corretta esecuzione, nella registrazione neuro muscolare, è fondamentale affinché il lavoro produca gli effetti desiderati. Questo tipo di esercizio deve essere considerato come un “check up” e può essere utilizzato come punto di riferimento in qualsiasi occasione riteniamo opportuno eseguire un controllo dei gruppi muscolari. Nel video di apertura per voi una proposta di registrazione statica e dinamica di 5 gruppi muscolari. Si ringrazia Vincenzo Misuraca e il CS Porta Romana.

Clicca e leggi gli altri articoli dell'Aipac.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

E ADESSO VI “ALLUNGHIAMO”
E ADESSO VI “ALLUNGHIAMO”
CALCIO: ALIMENTAZIONE E RECUPERO
CALCIO: ALIMENTAZIONE E RECUPERO
CALCIO: I MUSCOLI, LA FORZA
CALCIO: I MUSCOLI, LA FORZA
CALCIO: COME FUNZIONANO I MUSCOLI
CALCIO: COME FUNZIONANO I MUSCOLI

ABITUIAMO I GIOCATORI A TROVARE LE SOLUZIONI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Sport City Galliate - Vicinale G. Leopardi, 14 - 28066 Galliate (NO)
Ore 08:30

STAGE DI TECNICA E TATTICA INDIVIDUALE PER CALCIATORI

Venerdì 27 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 08:45

CORSO DI ALLENATORE DELLA TECNICA E DELLA TATTICA INDIVIDUALE

Sabato 28 Dicembre 2019

Palauno - Largo Balestra 520146, Milano (MI)
Ore 09:00

AGGIUNGICI SU FACEBOOK

DIGITAL MAGAZINE

ALLENARE IL GIOVANE PORTIERE

Un programma per ottimizzare i tempi di lavoro e il numero di contatti con la palla quando lavoriamo con più portieri. Una semplice proposta per chi allena nei settori giovanili.

SFOGLIA

Iscriviti su ALLFOOTBALL oppure esegui il LOGIN